Skip to main content
25 e 26 Settembre

La Val d'Orcia

25 e 26 settembre

quota di partecipazione a persona

SOCI EURO 147.00 - Esterni Euro 173.00

Supplemento singola Euro 25.00

 

La quota comprende: Bus G.T. accuratamente sanificato e con posti limitati per tutti i trasferimento e le escursioni in programma, sistemazione in hotel 4*, trattamento di mezza pensione, cena tipica toscana, bevande ai pasti, treno storico a vapore da Siena a Chiusi, visite guidate come da programma, partecipazione alla XXXVIII edizione della Festa dell’Uva e del Vino, accompagnatore, assicurazione medico–bagaglio e Covid.

La quota non comprende: Ingressi dove previsti, eventuale tassa di soggiorno, mance e facchinaggi, tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”; assicurazione annullamento facoltativa 20 a persona.

 

 

ITINERARIO

1° GIORNO: ROMA / MONTE OLIVETO / MONTALCINO / MONTICCHIELLO / CHIANCIANO TERME

Raduno dei partecipanti a Roma Piazzale Ostiense, sistemazione Bus G.T. e partenza per la Toscana. Arrivo e visita guidata dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, nel cuore delle crete senesi. Proseguimento per la visita di Montalcino, bella città che domina la Val d’Orcia. Visita di una cantina che produce l’ottimo vino Brunello rinomato in tutto il mondo. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita di Monticchiello, un caratteristico borgo che mantiene intatto un aspetto arcigno e severo che ricorda le sue antichissime origini medievali con le sue mura intatte, la sua grande chiesa e le modeste abitazioni, attaccate le una alle altre, dove il tempo sembra essersi fermato. Al termine delle visite trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena tipica toscana. Pernottamento.

2°GIORNO: TRENO A VAPORE SIENA-CHIUSI / ROMA

Prima colazione in hotel, trasferimento alla stazione ferroviaria di Siena e imbarco su treno storico a vapore. Partenza in direzione Chiusi attraversando la zona delle Crete Senesi. Il territorio delle Crete Senesi, che abbraccia il comune di Asciano e Rapolano Terme, è caratterizzato da un susseguirsi infinito di biancane e calanchi, caratterizzati da profondi solchi del terreno a “lama di coltello”. Sosta di 35 minuti a Rigomagno dove si potrà scendere per un caffè nei diversi bar circostanti. Arrivo a Chiusi e navette gratuite per il centro o per il Lago di Chiusi. Tempo a disposizione per partecipare alla XXXVIII edizione della tradizionale “Festa del Vino e dell’Uva” e poter degustare vini e prodotti tipici locali nelle cantine e nei punti di ristoro disposti su tutto il territorio. Sarà possibile assistere a spettacoli itineranti, intrattenimenti musicali e tanto altro che animerà ogni singolo momento della tradizionale festa. Possibilità di visita guidata alla Chiusi Sotterranea o del Museo Nazionale Etrusco. Nel tardo pomeriggio partenza per il rientro in sede.

 

 

PER MOTIVI TECNICI L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE ESSERE MODIFICATO

 

Facebook